Ads 468x60px

domenica 16 giugno 2013

PBP introduces: CND Vinylux

Buona domenica sera a tutte!
Stasera voglio proporvi un post smaltoso-scientifico, prendendo a pretesto la presentazione della nuova linea di smalti CND Vinylux. CND ha tra i propri cavalli di battaglia lo Shellac, il semipermanente conosciuto in tutto il mondo e scelto persino da Lisa Eldridge (ma se avete voglia di leggere l'esperienza di una comune mortale come me, cliccate qui!). Non paga di questo primato, ha deciso di reinventarsi lanciando Vinylux, che include ben 62 tonalità suddivise in colori opachi, semi-trasparenti e trasparenti, oltre al Weekly Top Coat.
Ma quali novità introduce?
Innanzitutto, una durata minima settimale, quindi con possibilità di cambiare colore più frequentemente rispetto allo Shellac ma senza preoccuparsi di tip wear o sbeccature precoci. Poi, non serve applicare base coat, perché il colore non macchia le unghie naturali. Sarà dunque sufficiente preparare l'unghia sgrassandola bene (ad esempio usando lo Scrub Fresh).
Altra novità, un top coat che, sfruttando la luce naturale, garantisce brillantezza fino all'ultimo giorno. Infine, cosa più importante per chi ama farsi le unghie da sola: non servono lampada UV od altro, applicazione e rimozione sono quelle di sempre.
Vi dò quindi appuntamento a fine testing per un reportage accurato dal punto di vista delle performance (sono già preparata psicologicamente ad andare in giro con una mano diversa dall'altra per testare e continuare a swatchare in contemporanea!!!). Nel frattempo, potete reperire ulteriori info sul sito italiano di CND.
E qui finisce la parte smaltosa ed inizia quella scientifica. Nella cartella stampa, CND parla di smalto e top coat Vinylux come di un "sistema specificatamente creato per funzionare in sinergia. La tecnologia brevettata Pro Light genera una potente rete di polimeri a legame incrociato, che garantisce resistenza alle sbeccature e una maggiore durata man mano che le unghie vengono esposte alla luce naturale".
Quando si parla di polimeri io mi rivolgo, curiosa come una gazza, all'esperto di casa, ovvero Mr. Pee, che ci spiega così questa tecnologia. Innanzitutto, cos'è un polimero? Una lunga catena formata da una singola unità (monomero) che si ripete in sequenza. Le catene di polimeri che costituiscono lo smalto hanno caratteristiche di fluidità per poter procedere ad una stesura omogenea in modo da coprire tutta l'unghia. Asciugando, però, queste catene non sono unite da un forte legame, e quindi lo smalto si può sfaldare causando sbeccature, crepe, ecc.
Per ovviare a questo problema, il sistema di CND promette di creare, grazie all'azione di un componente contenuto nel top coat, un legame tra le catene in modo da formare un reticolo che renderà più resistente lo strato di smalto. Come succede ad esempio anche nelle resine dentistiche, la creazione di questo legame verrà favorita dall'azione dei raggi UV, che sono comunque contenuti nella luce solare. Ed è per questo che si parla di tecnologia Pro Light e di azione implementata dalla luce naturale.
E dopo questo piccolo excursus degno di Quark (!!!), vi lascio alle foto e vi invito a restare sintonizzate per vedere i risultati della "prova su strada".
Buona serata!


Good Sunday evening ladies! 
For today's post I decided to do something different... I'd like to add a touch of science to the nail polish world. And I have the chance to do this thanks to CND Vinylux, a new line of nail polish by the US brand. CND has among its flagships Shellac, the semipermanent nail polish known all over the world and even chosen by Lisa Eldridge (but if you want to read the experience with Shellac of a mere mortal like me, click here!). 
CND decided to reinvent itself by launching Vinylux, also called "weekly nail polish", which includes 62 shades (opaque, semi-sheer or sheer) plus a Weekly Top Coat. 
What is Vinylux and which news does it introduce? 
First-of all, CND promises that a manicure done with Vinylux lasts at least a week. So you have the possibility to change color more frequently than with Shellac but, at the same time, you don't have to worry about premature tip wear or chipping. Then, you don't need to apply a base coat, because the color doesn't stain. You only need to prepare your nails with a proper cleaning with Scrub Fresh or similar product. Another innovation is the Weekly Top Coat that, thanks to natural light, guarantees a bright and shining color until the last day. In the end, and most important for anyone who loves doing her own nails: ​​you don't need an UV lamp or similar, application and removal of the products are the same as ever. 
I'm going to test these products and write an accurate reportage from the point of view of performance in the next days (but I can't stop swatching, so I'm already psychologically prepared to have different nail polishes on my hands!!!!). And here ends the "fashion" aspect of this post, and begins the scientific part of the post. 
In the press release, CND describes Vinylux nail polishes and Weekly Top Coat as a "system specifically designed to work in synergy. Patented technology Pro Light generates a powerful network of cross-linked polymers, which ensures resistance to chipping and longevity as that the nails are exposed to natural light. " 
When I hear of polymers I always ask help to my expert, that's Mr. Pee. He kindly accepted to explain how this technology is supposed to work. First-of-all, what is a polymer? A long chain formed by a single unit (monomer) that is repeated in sequence. The polymer chains that constitute the nail polish have fluidity characteristics in order to assure a good application and the coverage of the entire nail. When the polish dries, however, these chains don't have a bond, and therefore the nail polish can scale causing chipping and similar. To overcome this problem, CND system promises to create, thanks to the action of a component contained in the top coat, a bond between the chains in order to form a grid that will make the nail polish layer more resistant. This also happens, for example, in dental resins: the creation of this bond is favored by the action of UV rays, which are still contained in the sunlight. And that is why CND talks about Pro Light technology and action implemented by the natural light. Hope that this little scientific digression has been interesting, anyway stay tuned because I will back in a couple of weeks with my impressions after the "road test". 
Good evening and thank you for reading and watching!


CND Scrub Fresh
CND Vinylux Pink Bikini and Guilded Pleasure
CND Vinylux Weekly Top Coat
***I prodotti del post mi sono stati inviati a scopo valutativo da Ladybird House, distributore italiano di CND***
***Products in this post were sent me for review by CND Italian distributor***

15 commenti:

  1. Ah, ah, ah, mi sembrava di sentire "Aria" di Bach...
    Il prodotto mi pare interessante davvero, con le spiegazioni di Mr. Pee è anche più chiaro.

    RispondiElimina
  2. Rimango sintonizzata allora, in attesa della review!
    Buon inizio settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! In realtà sono abbastanza stravolta, è stata una giornata pesante persino per essere lunedì... ^^'''

      Elimina
  3. Gli interventi scientifici del Giampa mi interessano sempre tantissimo, queste cose mi hanno sempre affascinata!
    Secondo me dovresti seriamente proporgli una rubrica nella quale spiegare i vari fenomeni, il perché della watermarble inter nos è stato veramente interessante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Giampa ringrazia! E' timido, sta facendo il ritroso all'idea di un appuntamento scientifico, ma sono certa che alla fine acconsentirà. E credo che il prossimo post verterà proprio sulla water marble e i suoi perché! ;)

      Elimina
    2. Hip Hip Hip Urrà per il Giampa!

      Elimina
  4. ringrazia Mr. Pee per la spiegazione ottima (e soprattutto chiara!!)
    resto in attesa di review :)

    RispondiElimina
  5. Ciao!Questi vinylux mi interessano moltissimo anche perché ho sempre desiderato comprare qualche shellac purtroppo però non li vendono a chi non ha partita iva.L'unica cosa però che mi lascia un po' in dubbio è che se sotto non posso mettere le mie varie basi rinforzanti le unghie potrebbero indebolirsi,rompersi...che ne pensi?:-)Federica
    (complimenti x il blog passo sempre da te e maisenzasmalto)

    RispondiElimina
  6. Ciao ho scritto anche poco fa ma il mio commento non viene pubblicato...
    sono molto interessata ai vinylux anche perché da sempre mi piacerebbe comprare qualche shellac ma non è possibile.L'unica perplessità che ho riguarda la base a me piace metterla perché uso sempre basi rinforzanti e credo che aiutino parecchio non credi che non mettendola le unghie possano indebolirsi?:-)Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica! Innanzitutto grazie per i complimenti, mi fanno tanto piacere! Il tuo commento era in moderazione, oggi son stata incasinata e ho buttato poco l'occhio al web, per cui è rimasto lì a fermentare per un po'. :D
      Per quanto riguarda l'uso di una base sotto il Vinylux: secondo me non dovresti avere problemi se continui a mettere sotto la tua base rinforzante. La cartella stampa dice che non c'è bisogno di usare base coat, quindi è un vantaggio per cui è di fretta e/o ha paura di avere le unghie macchiate, ma non dice di non usarlo proprio.
      Proverò sicuramente a mettere una base su alcune unghie per vedere se interferisce con la durata, anche se ne dubito!
      In ogni caso, puoi sempre continuare ad idratare le cuticole con degli olietti (io straconsiglio l'olio di oliva, ottimo anche quello di mandorle), l'idratazione è sempre e comunque alla base di un'unghia sana e forte! :)

      Elimina
    2. Grazie mi faresti davvero contenta se tu facessi questo esperimento
      anche perché sono sempre alla ricerca di nuove basi rinforzanti...si anche io metto oli vari sulle unghie soprattutto jojoba e mandorle mixati fra loro con qualche goccia di vitamina E il tutto ben amalgamato con creme rigorosamente eco-bio!Grazie ancora e ciao!Federica:-)

      Elimina
  7. Che fortuna avere l'esperto in casa a cui potersi rivolgere ;)
    Beh che dire, aspetterò impaziente i risultati dell'esperimento!

    RispondiElimina

Adoro leggere i vostri commenti e faccio sempre del mio meglio per rispondere a tutti! Vi chiedo la cortesia di non lasciare link/spam, se volete che legga qualcosa la mia email è a vostra disposizione! :)

Your comments made my day and I always try to reply as much as possible! Please refrain from spamming or link dropping, if you want me to visit your website send me an email! :)